Attività creative sotto l’ombrellone. Ricamiamo?

Spiaggia di Cea

L’estate è arrivata in tutto il suo splendore, contornata per me da un bel carico di lavoro che si protrarrà sino al primo venerdì di agosto.
Tra gli impegni di lavoro e il caldo soffocante, cucire è diventato impossibile.
Per fortuna le bambine sono felicissime di frequentare il centro estivo che le ospita sino alle 16, e talvolta intorno alle 17 le porto in spiaggia (abitare in una città di mare con la spiaggia a 10 minuti di auto da casa aiuta parecchio).

Anche sotto il sole impietoso della Sardegna la mia mente creativa non va in vacanza, e così sono sempre alla ricerca di qualcosa da fare che non occupi troppo spazio in valigia.

Qualche giorno fa siamo stati per due giorni a Cea, in Ogliastra, a goderci una delle più belle spiagge che conosco; mentre le bambine giocavano sulla sabbia dorata mi sono rifugiata sotto l’ombrellone a cercare idee creative: su Purl Soho ho trovato un’ottimo esempio di cosa si può fare con poco tempo a disposizione. Cosa ve ne pare di questo kit per imparare a ricamare?

46305_300

Il nostro Natale: decori hand made con i bambini

Decori con pasta al bicarbonato
Dalla fine di novembre il nostro salotto si è trasformato in un grande e disordinato laboratorio.

Nei pomeriggi liberi da impegni ci siamo infatti dedicate alla realizzazione di decori handmade utilizzando carta, cartone, juta e pannolenci.

Per il calendario dell’Avvento ho preso ispirazione da Peggy Journal che nel secondo numero uscito a Novembre ha fornito numerosi spunti: ho acquistato un foglio di cartone strutturale nero e disegnato con i gessetti la sagoma di un albero stilizzato. Il risultato non è certo all’altezza dell’originale, ma ci accontentiamo e visto dal vivo è pure carino 🙂 .

Delle semplici bustine di carta color pacco sono state appese con fili di lana rossa ad altezze differenti intorno all’albero e ogni giorno le bambine aprono una bustina, all’interno della quale ho inserito delle stelline glitter che possono attaccare sul cartone.

Un intero pomeriggio è stato dedicato alla realizzazione di decori con la pasta di bicarbonato. Facile da preparare, non sporca, è ecologica e di grande effetto. Io ho preparato la pasta e le bambine hanno ritagliato le sagome utilizzato le formine per i biscotti. Con una cannuccia ho  poi creato un foro per poterle appendere. Una volta asciutte si sono rivelate bellissime: candide e con la superficie luminosa come se fossero costellate da brillantini minuscoli.

Emma ha voluto costruire anche il presepe utilizzando il vano di una libreria. Abbiamo rivestito le due pareti principali con il cartoncino colorato per simulare il cielo e il prato, poi ha disposto la mangiatoia, Maria e Giuseppe sul fondo assieme al bue (non siamo riuscite a trovare l’asinello) e poi tutto intorno personaggi vari e un intero gregge di pecore, che ogni sera viene rigorosamente rovesciato sul fianco per la nanna e poi rimesso in piedi la mattina successiva. Ovviamente non poteva mancare il tocco grafico della mia piccola artista che ha disegnato diligentemente su un foglio bianco i fiocchi di neve, e sul cartoncino giallo una stella, poi li ha ritagliati e attaccati sul cielo con lo scotch.

Il presepe di Emma

Continua a leggere

Riciclo creativo: teatrino in cartone

Scatola teatrino
Oggi abbiamo riciclato una scatola di cartone destinata al macero. Emma appena l’ha vista ha deciso che poteva diventare una tv, o un teatro, e persino un negozio. Continua a leggere